Wine Gallery

BOSCO AGOSTINO

Neirane e La Serra, cru del Barolo. E poi la Volupta, Barbera stra-premiata all’estero.

La Voce del Vino Podcast
Wine Gallery - BOSCO AGOSTINO

I grandi rossi di Langa rappresentano il cuore della gamma Bosco, a partire dal “Dolcetto d'Alba Doc Vantrin”, affinato in acciaio.
Notevolissima la “Barbera d'Alba Doc Volupta”, una Barbera superiore stra-premiata a livello internazionale: vinificata in acciaio, la “Volupta” evolve per 14-15 mesi in barrique e affina per altri 6 mesi in bottiglia.
Dura invece un anno l'affinamento (in botti di medie dimensioni) del “Langhe Nebbiolo Doc Rurem”.
Sempre dal vitigno principe delle Langhe nascono il “Barolo Docg Neirane”, che porta il nome del cru di Verduno, e il “Barolo Docg La Serra”, che si estende alla Morra proprio sopra le Brunate, altro cru rinomato. Il “Neirane”, che evolve per 26 mesi in botti di rovere di Slavonia della capacità di 2000 litri, è prodotto da un terreno sabbioso, che conferisce al vino sentori floreali di viola e di frutti rossi, garantendo una spiccata eleganza. Stessa evoluzione per il Barolo “La Serra”, che nasce in un cru storico di La Morra, esposto a sud-est, a circa 400 metri di quota. Il terreno, tufaceo e argilloso-calcareo, regala al vino struttura, tannicità e longevità. Al naso si apprezzano profumi complessi, di frutti rossi e ciliegie sotto spirito, con note speziate.

Bosco_05_840x600