Wine Market

CAVALLOTTO

Campioni nell’export, dagli Usa all’Asia, ma forti anche sul mercato nazionale.

La Voce del Vino Podcast
Wine Market - CAVALLOTTO

Roma, Milano, Venezia e Torino: i grandi vini targati Cavallotto presidiano le più importanti piazze italiane, cosa che negli anni '80 non avveniva perché quasi tutta la produzione finiva all'estero mentre oggi resta nella Penisola il 20-25% del prodotto. «E' importante avere un mercato nazionale forte», dice Alfio Cavallotto, «perché è giusto che anche in Italia si possano gustare i nostri calici».
Nell'export, di recente gli Usa hanno superato l'Europa. Poi ci sono i mercati storici dell'Asia (Giappone, Hong Kong, Singapore) cui ora si aggiungono Corea, Cina, Malesia, Vietnam. «E' importante fare bene tutti i vini, anche se poi la nostra etichetta di bandiera resta la Vigna San Giuseppe».

Cavallotto_05_840

 


http://