Wine Philosophy

CERTOSA DI BELRIGUARDO

Massimo rispetto della natura: ora l’azienda (“Vino Libero”) ha fatto la scelta del Bio.

La Voce del Vino Podcast
Wine Philosophy - CERTOSA BELRIGUARDO

«Quello che Gianna Nannini ha imposto fin dall'inizio è il massimo rispetto della natura», spiega il direttore di Belriguardo, Manuel Pieri: «Niente diserbanti e minimo impatto ambientale. Ora siamo nel cartello “Vino Libero” e la scelta del biologico è ormai definitiva: l'azienda è in transizione, presto avrà la certificazione Bio».
Idem in cantina: tutela assoluta della naturalità delle uve, a cominciare dall'uso limitatissimo della solforosa.

Belriguardo_02_840x600