Wine Tales

SERGIO MARCHISIO, TENUTA CA’ DU RUSS

Il vino è gioia, meglio quindi se biologico: dobbiamo aiutare i consumatori a capirlo.

La Voce del Vino Podcast
Wine Tales - SERGIO MARCHISIO, TENUTA CA' DU RUSS

«Attenti ai furbastri del bio: un anno ci vendettero prodotti-truffa, così con vendemmiammo nulla». In compenso, alla prima partecipazione a Vinitaly nel 1972, Marchisio riuscì a vendere le sue 3.000 bottiglie a un'unico cliente, in Germania.
«Per me il vino resta gioia, convivialità: un bicchiere con un amico resta una delle maggiori soddisfazioni della vita: ti fa stare meglio, in pace con te stesso e col mondo».
Il futuro? Biologico, ovviamente: «Strada in salita, ma possiamo farcela: dobbiamo far capire al consumatore che l'equilibrio tra uomo e natura deve esserci sia nel bicchiere che nel piatto».

Marchisio_03_840