Le Terre del Vino

ENOTECA REGIONALE DI CALUSO

Il futuro del Canavese, un tesoro da rispolverare.

La Voce del Vino Podcast
Le Terre del Vino - ENOTECA CALUSO

Domenico Tappero Merlo, direttore dell'Enoteca Regionale di Caluso, scommette sul futuro del Canavese: «Finita l'era dell'Olivetti, oggi un vitigno come l'Erbaluce può trainare uno sviluppo diverso, fatto di offerta agricola, enogastronomica e artigianale: una grande scommessa, che i giovani stanno accettando e sono certo vinceranno, se l'area riuscirà a fare sistema, vincendo la tradizionale ritrosia piemontese».
Il territorio canavesano era il più vitato del Piemonte: quasi 13.000 ettari, contro gli attuali 3.000 di Langhe e Roero messi assieme. «Già a metà dell'800 nella carta dei vini il Caluso reggeva benissimo la concorrenza di Bordeaux e Borgogna, dobbiamo solo crederci e avere fiducia nelle risorse di una terra straordinaria, imparando proprio dai francesi l'arte del marketing territoriale, fondata sull'alleanza e la coesione della comunità locale».

Caluso_01_840x600

Caluso