Benvenuti in Cantina

DANIELE COUTANDIN

Dove osa il Ramìe, rosso-capolavoro da vigneti “verticali” nel cuore delle Alpi.

La Voce del Vino Podcast
Benvenuti in Cantina - COUTANDIN

Avarengo e Becuèt, Avanà e Chatus, antiche varietà di Barbera: sono tra i vitigni che danno origine al Ramìe, il leggendario “rosso di montagna” che tanto piaceva, pare, al cardinale Richelieu.
Da alcuni anni, ormai, Ramìe fa rima con Coutandin, cioè la famiglia che lo ha salvato dall'oblio, nobilitandolo a livello internazionale, da New York a Tokyo, fino ai mitici tavoli del Celler de Can Roca di Girona, ristorante “numero due” al mondo.
Una storia esemplare, cominciata a metà anni '90 con Giuliano Coutandin e sua moglie Laura, decisi a recuperare gli impervi vigneti terrazzati di Pomaretto, in val Chisone, sulla via del Sestriere, dove si vendemmia con l'aiuto di una monorotaia per superare le vertiginose pendenze alpine.
Dal 2008, la mini-azienda (appena 2.000 bottiglie l'anno) è condotta dal figlio, Daniele Coutandin, a sua volta reduce da “vite precedenti”: «Lavoravo nel sociale, ma mi sono fatto contagiare dalla passione dei miei».
Viticoltura ultra-naturale, senza chimica né solfiti, tra verdissimi filari “eroici” trasformati in spettacolari giardini, affacciati su paesaggi mozzafiato.

Daniele Coutandin

Daniele Coutandin


Daniele Coutandin
Borgata Ciabot 12
10063 Perosa Argentina TO
ramie.coutandin@alpimedia.it
www.vinnatur.org/author/ramie-coutandinalpimedia-it/

1 Comment