Wine Family

DELTETTO

Padre e figlio, stessa passione: vietato annoiarsi, ogni giorno è diverso.

La Voce del Vino Podcast
Wine Family - DELTETTO

Origini contadine: «Tra fratelli e sorelle erano in dieci, mio padre si concentrò solo sulla produzione del vino a partire dal dopoguerra», racconta Toni Deltetto, diplomatosi enologo: col suo ingresso, l'inserimento dei vini bianchi e, dal Duemila, l'esordio delle bollicine.
Da Antonio al figlio Carlo, che dopo il diploma ad Alba ha portato a casa una laurea in agraria, con specializzazione in viticoltura ed enologia.
Studio e lavoro: «Sono nato qui, tra casa e cantina, a contatto col lavoro di papà, che mi ha trasmesso la passione per il vino».
Battesimo del fuoco, la torrida vendemmia del 2003 e un doppio esordio col botto, lo spumante “Extra Brut” e la Barbera Superiore “Rocca delle Marasche”, da uve stra-mature.
«Per la prima volta abbiamo fatto un evento in cantina, con tanti invitati; prima – racconta Carlo – andavo solo a Vinitaly col nonno, o all'estero insieme a mio padre».
Oggi, padre e figlio condividono ogni aspetto della produzione: vigna, cantina e mercati. «E' faticoso, ma bellissimo: non ci si stufa mai, perché ogni giorno facciamo un lavoro diverso».

Deltetto_06_840