Wine Family

FONTANAFREDDA

Vino, cultura e territorio: un villaggio integrato, con 150 anni di storia.

La Voce del Vino Podcast
Wine Family - FONTANAFREDDA

Fontanafredda rappresenta un capitolo decisivo della storia del Barolo, a cui ha dato dignità internazionale già nell'800 tramite la real casa grazie ad Emanuele Alberto di Mirafiore, figlio di Vittorio Emanuele II e Rosa Vercellana.
«Fu lui, nel 1878, a trasformare in azienda vitivincola, col nome di Mirafiore, quella che era una tenuta di caccia», racconta Roberto Bruno, direttore commerciale di Fontanafredda.
Un visionario, Emanuele Alberto: «Abolì la mezzadria, vista come ostacolo allo sviluppo qualitativo della produzione vinicola, e utilizzò la diplomazia di corte per far arrivare in Europa il grande vino delle Langhe, il Barolo».
Dalla famiglia Savoia-Mirafiore al Monte dei Paschi di Siena all'inizio del '900, quindi nel 2008 l'ingresso di due imprenditori albesi, Oscar Farinetti (Eataly) e Luca Baffigo Filangieri.
Grande rilancio, fondato su una visione precisa: oggi, Fontanafredda è un centro integrato che non offre solo vino, ma anche ospitalità e ristorazione, accoglienza ed eventi culturali, nel rispetto dell'integrità del sito, dal parco reale alla chiesetta fino all'antico borgo rurale dove vivono ancora 20 famiglie.
E' un modo, nuovo, per sviluppare l'antica idea del conte Emanuele Alberto, che 150 anni scriveva: «Ringrazio coloro che visiteranno le mie cantine, sarò grato a tutti quelli che onoreranno dei loro consigli questa visita».
Fontanafredda non ha tradito quel lascito: «Siamo una grande azienda privata, ma a fruizione pubblica: i cancelli sono sempre aperti, per lasciare questo patrimonio a disposizione della comunità (e dei turisti, in costante crescita dopo il riconoscimento Unesco)».

Oscar Farinetti

Oscar Farinetti