Wine Gallery

CANTINA DELSIGNORE

Rosato e spumante, Coste della Sesia e due super-Gattinara.

La Voce del Vino Podcast
Wine Gallery - CANTINA DELSIGNORE

Rosso, rosato e spumante. Nel segno dello Spanna, nome tradizionale del clone di Nebbiolo coltivato nell'area di Gattinara.
E' il nobile vitigno da cui deriva il grosso della produzione con cui Cantina Delsignore si propone sul mercato, a partire da “La Crotta”, un “Coste della Sesia Doc” fine e floreale, che mantiene l'antica dicitura “Spanna”.
Dopo un lungo affinamento – minimo 3 anni, di cui 2 in botti di rovere, più un anno in bottiglia – nasce il “Gattinara Docg Il Putto”, complesso e speziato, dal caratteristico colore rubino granato: con profumi di viola e frutta, sottobosco e tabacco, esibisce una notevole struttura.
Qualità ulteriormente esaltate nel “Borgofranco”, un “Gattinara Docg Riserva”, che affina almeno 4 anni. Bouquet ampio, con note di piccoli frutti rossi e toni speziati; il naturale sentore di viola si accentua con l'invecchiamento. In bocca è pieno, asciutto e armonico, con la giusta tannicità. Un gran vino, di eccellente struttura e persistenza.
Sempre da uve Nebbiolo ecco “La Grazia”, un “Coste della Sesia Rosato Doc”, ottenuto con pressatura soffice: dal profumo fine, floreale e fruttato, è un vino fresco ed esuberante.
Insieme ad altri vitigni autoctoni come Vespolina, Croatina e Uva Rara, la “Bonarda del nord”, il Nebbiolo è presente anche nel rosso “Duifradei”, che rievoca il piacere popolare del vino da tavola, mentre vengono da Cuceglio nel Canavese le uve dell'Erbaluce di Caluso Docg “Riflessi”: un bianco intenso e persistente, dal finale lungo, con fiori di acacia, ananas e sentori agrumati.
Ma è ancora lo Spanna a farla da padrone, nella Cantina Delsignore, con il “Rosè”, un metodo classico “dosaggio zero”, 100% Nebbiolo. Dopo la pressatura soffice e la presa di spuma in primavera, questo spumante resta sui lieviti per 18 mesi. Rosa tenue, color buccia di cipolla, esibisce un profumo intenso e leggermente fruttato, con note di crosta di pane e lievito. In bocca è sapido e persistente, dotato di ottimo equilibrio, sentori di piccoli frutti rossi e finale delicatamente amarognolo.
Note ancora più intense ed evolute nella recentissima versione “48 mesi”.

Delsignore_03_840x600