Wine Gallery

ROCCHE COSTAMAGNA

I grandi rossi di Langa, Barolo in primis, e un Arneis dalla forte personalità.

La Voce del Vino Podcast
Wine Gallery - ROCCHE COSTAMAGNA

Fresco e minerale, il Langhe Arneis è l'unico bianco dell'azienda, lasciato in acciaio sui lieviti per almeno quattro mesi.
Nella gamma spiccano i rossi di Langa, a partire dal Dolcetto d'Alba, morbido e fruttato.
Quindi la Barbera d'Alba, di buona struttura, affinata per un anno in barriques più sei mesi in bottiglia.
Solo dal cru Neirane di Verduno proviene l'uva destinata alla Barbera d'Alba Superiore “Rocche delle Rocche”, in cui emergono ricchezza e complessità grazie anche al lungo affinamento, 12 mesi in legno piccolo più altri 12 in bottiglia.
Quindi il Nebbiolo, che Rocche Costamagna propone nell'etichetta “Roccardo”: un rosso intenso ed elegante, affinato 12 mesi in botti di rovere di Slavonia.
Tre i Baroli dell'azienda, a cominciare dal “Barolo Docg”, da uve provenienti da piccoli vigneti di La Morra e Verduno; due settimane di macerazione, poi il vino affina per 24 mesi in botti da 30 ettolitri.
Stesso affinamento per il Barolo Docg “Rocche dell'Annunziata”, che si distingue per eleganza e morbidezza, profumi fruttati e balsamici, tannicità equilibrata, nonché note fruttate di lampone.
Dallo stesso cru di La Morra, nelle annate migliori viene prodotto il Barolo Riserva “Bricco Francesco”, un super-Barolo affinato per 5 anni, di cui 3 in botte grande e 2 in bottiglia; grande struttura, stemperata dalla morbidezza dei tannini, con un finale lungo e persistente.
L'azienda propone anche un Barolo Chinato, su una base di Barolo affinato per 3 anni, e una Grappa di Barolo, ricavata da vinacce provenienti anch'esse dalle Rocche dell'Annunziata.

rocche_costamagna_02_840x600