Wine Land

IL COLOMBO

Tannini più morbidi, sui terreni delle Langhe Monregalesi a sinistra del Tanaro.

La Voce del Vino Podcast
Wine Land - IL COLOMBO

Tre ettari di vigneto esposti a sud-ovest: terreno interamente vitato a Dolcetto.
Un suolo profondo e sabbioso, quello del Colombo, con anche una discreta presenza di calcare.
Proprio la sabbia garantisce un bouquet particolarmente intenso e fruttato, per vini con più eleganza e finezza rispetto a quelli dell'area di Dogliani, al di là del fiume.
«E' proprio il tannino a fare la differenza: in quest'area, dal 2011 inclusa nella Docg del Dogliani (prima la denominazione era “Dolcetto delle Langhe Monregalesi”), il carattere del vino – più pronto e beverino, facile e immediato – è dato proprio dal tannino, meno “ruvido” rispetto a quello dei Dogliani prodotti sul lato destro del Tanaro», spiega Dario Sciolla, soddisfatto del suo Dogliani “La Chiesetta”.
Quanto al Dogliani Superiore, il “Colombo”, bisognerà aspettare che finisca l'evoluzione nelle vasche: «Ma credo di poter scommettere sulla sua longevità, un vino che darà il meglio di sé dopo 3-4 anni».

colombo_01_840x600