Wine Land

PIO CESARE

Settanta ettari di famiglia, nella Langa del Barolo e del Barbaresco.

La Voce del Vino Podcast
Wine Land - PIO CESARE

Settanta ettari vitati, tutti di proprietà familiare, tra i vigneti del Barolo e del Barbaresco, fanno delle tenute Pio Cesare una realtà di primissima grandezza nel panoranma delle Langhe, a partire dalla prima vigna acquistata dalla famiglia, la cascina “Il Bricco” di Treiso, area Barbaresco, per continuare l'Ornato di Serralunga d'Alba, fino all'ultimo acquisto del 2014, la cascina Mosconi a Monforte, sempre nel cuore della produzione d'eccellenza del Barolo.
Terroir rinomati, per lo più coltivati a Nebbiolo, dove però Pio Cesare alleva anche altri vitigni, dalla Barbera (che si sta affermando sempre di più in tutto il mondo) allo Chardonnay e al Dolcetto.
«Fino a qualche tempo fa – ricorda Cesare Benvenuto – acquistavamo uve da fornitori storici. Ne abbiamo ancora, in parte, per Dolcetto e Barbera. Ma sui vini più importanti e prestigiosi siamo ormai pienamente autosufficienti: questo è un grande risultato per la nostra famiglia, voluto con tutto il nostro carattere. E possiamo dire, dopo tanti anni di esserci riusciti: questo ci permette di controllare al 100% la qualità delle nostre uve, per far apprezzare i nostri vini in tutto il mondo».

Pio_Cesare_04_840