Wine Land

TRAVAGLINI

Terroir speciale, tra i suoli vulcanici e il sedime del Monte Rosa.

La Voce del Vino Podcast
Wine Land - TRAVAGLINI

Terreni di origine vulcanica, porfidici e tufacei, a contatto col sedime alluvionale proveniente dai ghiacci del Monte Rosa: il segreto del terroir assolutamente speciale di Gattinara, Ghemme, Boca e Lessona spiega il successo del Nord Piemonte, colline straordinarie dove il Nebbiolo – lo stesso vitigno delle Langhe, della Valtellina e della Valle d'Aosta – dà origine a grandissimi rossi molto sapidi, con accentuata mineralità e tannini esaltati.
«A Gattinara, poi, abbiamo anche il vantaggio di un microclima perfetto, sorretto da una provvidenziale ventilazione assicurata dalla vicinanza del massiccio del Rosa, che garantisce un'ottimale escursione termica», spiegano Cinzia Travaglini e Massimo Collauto.
I vigneti aziendali si estendono su 49 ettari, dai 280 a fino ai 480 metri di altitudine.
«Vinifichiamo in modo separato le uve di ogni vigneto, cosa che ci permette di apprezzare differenze anche notevoli, tra filari che distano appena cento metri l'uno dall'altro».

Travaglini_06_840