Wine Philosophy

LA CEDRAIA

Vino sostenibile, certificato dal Programma Viva del ministero dell’ambiente.

La Voce del Vino Podcast
Wine Philosophy - LA CEDRAIA

Il disciplinare del Programma Viva, messo a punto nel 2012 dal ministero dell'ambiente in collaborazione con l'università, certifica il vino “sostenibile”, prodotto cioè con sistemi che rispettino la qualità dell'aria e del territorio, controllando anche l'impiego dell'acqua (in vigneto e in cantina) e naturalmente le lavorazioni tra i filari: «Facciamo ancora piccoli trattamenti, ma estremamente localizzati e solo quando serve, minimizzando così l'impatto ambientale», spiega l'ingegner Marco Cremonini, che ha ottenuto nel 2014 la certificazione di sostenibilità per la Cedraia.
«Va da sé che curiamo molto anche l'inerbimento degli interfilari, che d'inverno protegge il suolo dall'erosione e d'estate dal troppo sole».
Il “Gavi Docg” viene vinificato a freddo, non a contatto con le bucce, in vasche di acciaio dove evolve fino a febbraio, per poi affinare almeno 2 mesi in bottiglia.
Il legno è invece riservato al “Monferrato Rosso”, fatto con Dolcetto più Merlot e Cabernet Sauvignon: «Il nostro rosso evolve per 12 mesi in botti di rovere, poi affronta un lungo affinamento in bottiglia: quello disponibile oggi risale alla vendemmia 2012».

Marco Cremonini nel suo vigneto

Marco Cremonini nel suo vigneto