Wine Philosophy

NEGRO

Niente chimica, solfiti quasi a zero. E al concime provvedono i lombrichi.

La Voce del Vino Podcast
Wine Philosophy - NEGRO

«Da anni siamo biologici al 100%, anche se non siamo certificati», spiega Angelo Negro, che riassume la filosofia in vigna orientata al massimo rispetto per l'ambiente. Già 15 anni fa l'azienda praticava tra i filari il sistema della lotta integrata, mentre ora la chimica è scomparsa del tutto, da almeno 6-7 anni: nessun diserbante, sovescio nell'interfilare, solo rame e zolfo per fronteggiare oidio e peronospora.
Quanto alle concimazioni, viene usato solo humus organico proveniente dai lombrichi, direttamente allevati in azienda.
Idem in cantina: i solfiti impiegati sono la metà del quantitativo consentito dal disciplinare Bio. «Operiamo in ambiente protetto da gas inerte (argon, azoto) per preservare i profumi».
Sugli affinamenti, nessuna preclusione: «Vale tutto: acciaio e cemento, barrique, tonneaux, botte grande. Dipende dall'annata, dall'uva e naturalmente dai terreni: per le uve provenienti dai vigneti più giovani può bastare l'acciaio, per quelle da vigne più storiche proviamo affinamenti anche lunghi», come dimostrano i grandi Roero Riserva di Negro, e non solo: «Con il conorzio del Roero stiamo sviluppando la possibilità di creare anche Arneis Riserva, affinato almeno 2 anni».

Angelo Negro

Angelo Negro