Wine Tales

FRANCO MONDO

Quel vino “nato con la camicia”, che conquistò subito i giapponesi.

La Voce del Vino Podcast
Wine Tales - FRANCO MONDO

Quando il successo di un vino dipende (anche) dall'etichetta, specie se è sgargiante e variopinta come la camicia indossata dal produttore.
Figure geometriche esuberanti, in campo nero, con tutti i colori dell'arcobaleno: l'etichetta è quella del “Di.Vino”, un Monferrato Doc che Franco Mondo propone sia nella versione bianca che rossa, giocando con vitigni come Barbera, Cabernet Sauvignon, Cortese, Favorita e Chardonnay.
Un esordio fortunatissimo e divertente, grazie alla curiosità dei clienti giapponesi incontrati al ProWein alcuni anni fa: «Era il primo anno che presentavo il “Di.Vino” e, quel giorno, indossavo una camicia molto colorata, come l'etichetta». Da lì l'assedio dei giapponesi, armati di Nikon: «Lasciati fotografare, hai la camicia uguale all'etichetta!».
Una volta a casa, la sorpresa: «C'era già l'ordine fatto». Ma, più che il “Di.Vino”, poté la camicia: «Anni dopo, quel cliente mi ha confessato che a motivarlo era stata proprio la camicia. Poi, certo, gli è piaciuto anche il vino. E il bello è che, quando mi ha rivisto, mi ha detto: incredibile, hai la stessa camicia dell'altra volta!».

Mondo_07_840x600