Wine Tales

GHIOMO

«Tanti riconoscimenti, ma la felicità è stare in vigna coi miei figli».

La Voce del Vino Podcast
Wine Tales - GHIOMO

Si chiama “Sansteu Primo” ed è un Nebbiolo pigiato coi piedi: invecchia sette anni, ma viene prodotto solo nelle migliori annate.
Parola d'ordine: diversità e unicità.
E' anche la vocazione di Adelio e della Confraternita della Ciabra, il club che a Guarene si sono inventati per stare insieme e ricordare i vecchi tempi, quando la vita scorreva lentamente.
La felicità? «Ogni volta che qualcuno viene in cantina e mi regala un'ora del suo tempo, assaggiando i miei vini», dice Giuseppino Anfossi.
Tante storie, come quella del grande enologo che lo raccomandò per il suo Nebbiolo.
Ma il massimo è rifugiarsi in vigna, dove il telefono non funziona: «Il sole, un bel vento, e i miei figli che mi vengono a portare da bere. Vedo che sono felici, così lo sono anch'io. Dovreste sapere cos'hanno chiesto di avere, nella loro letterina a Babbo Natale».

Ghiomo_08_840x600

Giuseppino Anfossi – foto Luca Appiotti