Wine Land

PODERI COLLA

Barbaresco, Alba e Monforte, da quando Beppe Colla si firmava Prunotto.

La Voce del Vino Podcast
Wine Land - PODERI COLLA

Ventisei ettari vitati tra Alba, Barbaresco e Monforte, più i due ettari di Barbera recentemente acquisiti insieme alla nuovissima cantina di Madonna di Como, già di proprietà della famiglia Boroli, proprio sulla collina che fronteggia la storica sede aziendale delle Cascine Drago (11 ettari) a San Rocco Seno d'Elvio, sui colli tra Alba e Barbaresco, in terra di Nebbiolo d'Alba.
Se il Barbaresco prodotto alla Tenuta Roncaglia, estesa su una decina di ettari, esprime grande finezza ed eleganza, si segnala per potenza, complessità e longevità il Barolo prodotto alla Bussia di Monforte d'Alba, da vigneti che Beppe Colla selezionò già ai tempi in cui era proprietario dell'azienda Prunotto, storico marchio di qualità delle Langhe.
«I nostri sono vini estremamente territoriali», conferma Federica Colla, «vere e proprie espressioni dei loro terroir».
Vigneti anche storici, come quelli di Cascine Drago: fra i tanti primati della cantina, infatti, Poderi Colla vanta anche la proprietà del più anziano vigneto piemontese di Pinot Nero, piantato nel 1977.
Appena più giovane il Riesling renano, risalente al 1985.

Il vigneto a Bussia di Monforte

Il vigneto a Bussia di Monforte