News

BEVISORDO, COLLISIONI

Ian d’Agata (Vinitaly) tra gli 8 cru di Barolo nella cantina di Giorgio Sordo.

La Voce del Vino Podcast
News - BEVISORDO, COLLISIONI

«A vincere è il territorio, se la stessa mano – in vigna e in cantina – produce otto diversi Baroli, da altrettanti cru».
Parola di Ian D'Agata, direttore scientifico a Vinitaly International Academy, ospite della cantina di Giorgio Sordo a Castiglione Falletto per la degustazione “BeviSordo”, inclusa nel programma dell'edizione 2017 del maxi-festival “Collisioni”.
Baroli sorprendenti, spettacolari, diversissimi tra loro: lo conferma Steven Spurrier, grande firma di “Decanter”.
Nei calici gli 8 campionissimi di casa Sordo: i Baroli “Rocche di Castiglione”, “Parussi”, “Monprivato” e “Villero” di Castiglione Falletto, poi il “Gabutti” di Serralunga, il “Ravera” di Novello, il “Monvigliero” di Verduno e il “Perno” di Monforte, che resta in fondo il preferito di Giorgio Sordo.
Una bellissima giornata innanzitutto conviviale, nello stile dell'ospitalità che caratterizza la cantina.
E una cena memorabile, a cura dello chef Danilo Russo del ristorante “La Crota” di Roddi.

Ian D'Agata a cena

Ian D’Agata a cena

Steven Spurrier, di Decanter

Steven Spurrier, di Decanter

La spettacolare winery Sordo

La spettacolare winery Sordo

Degustazione

Degustazione

A tavola

A tavola

Cena conviviale in casa Sordo

Cena conviviale in casa Sordo


1 Comment