Il vino degli altri

GHERSA E ROCCHE COSTAMAGNA

Nizza Monferrato contro le Langhe del Barolo. E un outsider: i Colli Tortonesi.

La Voce del Vino Podcast
Il vino degli altri - GHERSA E ROCCHE COSTAMAGNA

Barbera e Barolo, acidità e tannini, intensità e complessità: spettacolare degustazione incrociata al Barbagusto di Torino con i super-vini di Massimo Pastura (Cascina La Ghersa, di Moasca) e quelli di Alessandro Locatelli (Rocche Costamagna, di La Morra). Terzo incomodo, il territorio dei Colli Tortonesi da cui Pastura ricava Timorasso e Croatina.
A parlare sono i terroir, di cui i produttori fanno magistralmente risaltare gli acuti, anche grazie ad annate strepitose.
Innanzitutto i bianchi: viene da Verduno il Langhe Arneis 2017 di Rocche Costamagna, al quale Cascina La Ghersa risponde con il suo “Timian”, Timorasso Riserva vendemmia 2013, da uve provenienti da Sarezzano.
Ancora Colli Tortonesi con la Croatina “Smentià” del 2012 di Massimo Pastura, in parallelo con la Barbera d'Alba Superiore di Rocche Costamagna, sempre del 2012.
Dello stesso anno anche il “Muasche”, Barbera d'Asti Superiore della Ghersa, messo a confronto con il Barolo “Rocche dell'Annunziata” 2013 di Rocche Costamagna.
In un crescendo entusiasmante, Massimo Pastura propone la sua Barbera d'Asti Superiore “Vignassa” del 2011, mentre Alessandro Locatelli sfodera il suo Barolo Riserva “Rocche dell'Annunziata Bricco Francesco” del 2011.
E non è finita: si chiude in bellezza con due autentici regali, la Barbera d'Asti “Vignassa” della Ghersa, annata 2006, e il fantastico Barolo Chinato di Rocche Costamagna.

Massimo Pastura brinda con Alessandro Locatelli

Massimo Pastura brinda con Alessandro Locatelli

Bottiglie in degustazione

Bottiglie in degustazione

Degustazione al Barbagusto

Degustazione al Barbagusto

Foto di gruppo, con anche lo chef del Barbagusto

Foto di gruppo, con anche lo chef del Barbagusto

Lo staff del Barbagusto

Lo staff del Barbagusto

Massimo Pastura con Sergio Burbui

Massimo Pastura con Sergio Burbui

Gualtiero e Gisella ai tavoli del Barbagusto

Gualtiero e Gisella ai tavoli del Barbagusto