cat_Wine_Land

Wine Land

Il vino e la sua terra

Terre d'elezione per grandi vini: le profonde radici e i legami territoriali alla base del successo di ogni azienda.
Il segreto: valorizzare le tipicità del proprio distretto vinicolo.

PODERI COLLA

Barbaresco, Alba e Monforte, da quando Beppe Colla si firmava Prunotto.

BAJAJ

Vigneti anche di 90 anni: basse rese ad altissima qualità, incluso il cru Gaiuccio.

GILLARDI

Dal poggio del Corsaletto, sopra Farigliano, ai cru di Barolo e della Morra.

SORDO

Nel cuore del Barolo: Castiglione, Monforte, Serralunga, Verduno e Novello.

BREZZA

Nel regno del più nobile dei vini, nato dalla generosità della marchesa di Barolo.

ICARDI

Starderi, Fossati, Serraboella: grandi cru, da 13 diversi Comuni tra Asti e Cuneo.

CARUSSIN

Il Monferrato dei contadini, dove a vincere non è il business ma la terra.

OTTIN

La rinascita della viticoltura valdostana, tra i vigneti “verticali” delle Alpi.

REVERDITO

Bricco Cogni e La Serra, eccellenze come Badarina e Bricco e San Pietro.

ROCCHE COSTAMAGNA

Dal cuore dell'Annunziata, Nebbioli selezionatissimi per dare super-Baroli.

IL COLOMBO

Tannini più morbidi, sui terreni delle Langhe Monregalesi a sinistra del Tanaro.