cat_Wine_Market

Wine Market

Le aziende e i mercati

Il mercato italiano di qualità e la progressiva conquista dei consumatori esteri: il viaggio del vino italiano nel mondo, attraverso Nord Europa, Stati Uniti, Estremo Oriente e Oceania.

PODERI COLLA

Canada, Europa (anche Francia) e poi l'Asia. In Italia, a vincere è il Nord-Est.

BAJAJ

«E' il mondo che viene a comprarci il vino, la nostra cantina è sempre aperta».

GILLARDI

Presenti in tutto il mondo, ma in cima al mercato resta sempre l'Italia.

SORDO

Export all'85% in tutto il mondo, e 5.000 visitatori l'anno nella cantina-gioiello.

BREZZA

Usa, Germania e resto del mondo. Ma resta impagabile la degustazione in cantina.

ICARDI

Luca: dopo gli Usa e l'Europa il futuro è la Cina (l'Italia invece fatica ancora).

CARUSSIN

La Norvegia guida l'export, «ma vorremmo diventare anche profeti in patria».

OTTIN

Mercato locale, grazie al turismo, ma il 50% del vino finisce in tutto il mondo.

REVERDITO

Export, primo mercato gli Usa. E in Italia in pole position è la Toscana.

ROCCHE COSTAMAGNA

«Il mondo si è letteralmente innamorato dell'unicità dei vini delle Langhe».

IL COLOMBO

In futuro anche 15.000 bottiglie, e presto sarà pronto il Dogliani Superiore.